Trading online: l’importante è trovare la piattaforma giusta

Trading forex

Sempre più spesso si legge di trader che ogni mese guadagnano cifre significative esclusivamente con la loro attività di trading online. Questa attività viene a volte dipinta come una sorta di gioco da ragazzi, tanto facile che conviene abbandonare subito il lavoro per buttarsi in questa nuova avventura. La realtà non è proprio questa, anche se per molti è possibile riuscire  ad ottenere un buon guadagno tramite il trading online, a patto di comprendere che si tratta pur sempre di investimenti con un certo margine di rischio, anche abbastanza elevato.

Come cominciare a fare trading online

Il primo passo per iniziare la propria attività di trading consiste nel cercare un buon corso o tutorial che ci spieghi, in modo chiaro ed inequivocabile, sia la prassi sia la teoria di questa attività. Per chi ha già una certa dimestichezza con gli investimenti e il mondo dell’economia si tratterà di un semplice ripasso; chi invece non ha mai investito in nulla, dovrà rimboccarsi le maniche e valutare di perdere più di qualche serata immerso nello studio. Si perché, se è vero che la prassi del trading online è semplice e immediata, non è altrettanto vero per la parte teorica e, soprattutto, per quanto riguarda la comprensione delle tecniche che ci permettono di sapere in che affare investire e in che direzione si stanno muovendo le quotazioni di un certo bene. In alcuni casi potrebbe anche essere necessario cercar spiegazioni più chiare, magari scegliendo un webinar o un tipo di corso durante il quale sia possibile interloquire con il docente, o comunque cercare risposta a delle specifiche domande.

Il broker

Un altro elemento fondamentale per iniziare la propria avventura come trader consiste nella scelta del broker e della piattaforma di trading da utilizzare. Stiamo parlando del sito su cui operare per aprire e chiudere i singoli affari. In rete se ne trovano moltissimi, buona parte dei quali sono certificati e autorizzati dalla Consob, si possono quindi considerare come perfettamente sicuri ed affidabili. Un buon modo per trovare il broker giusto consiste nello sfruttare le opinioni e le recensioni disponibili online. Ad esempio per quanto riguarda il broker avatrade opinioni sono disponibili su diversi siti, che riportano le esperienze di altri trader. Questo tipo di consultazione ci consente di capire effettivamente quale sia l’offerta del singolo broker, i suoi pregi e i suoi difetti. Oltre a questo è importante valutare in che mercato si intende investire, se nel mondo del Forex, dei titoli azionari, delle materie prime o altro, in modo da raccogliere quante più informazioni possibili sul singolo mercato. Ci sono diversi trader che amano speculare su qualsiasi asset disponibile, per un neofita è una scelta un poco azzardata, in quanto capire l’andamento delle quotazioni del singolo bene è un’arte complessa da apprendere: se seguiamo tantissimi beni contemporaneamente potremmo non trovare la direzione corretta per i nostri investimenti. L’ultimo passo da considerare consiste nel valutare il capitale a nostra disposizione, che inizialmente può essere anche di poche decine di euro; se però i nostri affari andranno a buon fine conviene cercare cifre più consistenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *