Serramenti in legno, alluminio e PVC: pro e contro

Serramenti in legno

Per ristrutturare una casa bisogna sempre pianificare i lavori e la scelta dei materiali che devono essere funzionali ed  esteticamente appetibili. Una delle scelte più difficili ricade proprio sui serramenti: legno, alluminio o PVC? Ogni materiale ha i suoi pro e contro, caratteristiche che cercheremo di analizzare insieme.

Infissi in legno

Gli infissi in legno sono sicuramente i più eleganti del trio e, grazie a una serie di trattamenti specifici, si ottengono risultati ottimali:

  • Il legno è essiccato artificialmente e questo permette di raggiungere un livello ottimale dell’asciugatura del materiale, in modo che non si deformi e non si spacchi;
  • L’utilizzo di vernici ad alta potenzialità (non più flatting o copale che si screpolava tutta rovinando in poco tempo il lavoro svolto) garantisce la conservazione del materiale;
  • Tecniche di montaggio che evitano infiltrazioni e spifferi grazie a speciali “camere d’aria” che formano il vuoto.

L’eleganza e la buona resa, come per tutte le cose, hanno anche l’altra faccia della medaglia. Anche se i trattamenti moderni consentono una conservazione piuttosto lunga, bisogna mettere in conto una manutenzione straordinaria ogni 5 anni (c’è chi garantisce i trattamenti per 10 anni). Il legno andrà leggermente scartavetrato, pulito e trattato con un impregnante. Altro neo dei serramenti in legno potrebbe essere il costo. Se sono fatti bene e di buon legno, i prezzi lievitano, ma non sono sproporzionati se si pensa ai risultati che si ottengono. I serramenti in legno, inoltre, evitano la formazione di condensa, problema davvero fastidioso e nocivo.

Serramenti in alluminio

Tra i materiali che si utilizzano per i serramenti, si trova l’alluminio che è leggero e facile da lavorare. È particolarmente versatile e adatto alle lavorazioni più complesse, sia di finestrelle piccole (come quelle di uno scantinato) sia d’infissi di grandi dimensioni (come una veranda). L’alluminio resiste molto bene alle intemperie, non si modifica, non cambia, non ha bisogno di trattamenti ed è molto durevole. Oggi giorno, grazie alla tecnologia, si possono avere infissi in alluminio molto simili al legno, quindi molto eleganti. Purtroppo però l’alluminio è un isolante scarso, sia dal punto di vista acustico sia termico. Per ovviare a questo problema, i costruttori, realizzano i pezzi aggiungendo, all’interno dei serramenti, un isolante che aumenta la potenzialità dell’infisso. Gli infissi d’alluminio, purtroppo, hanno il grosso problema della condensa ma, con determinati trattamenti, come vediamo su www.sistemacaseinfissi.com, il problema può essere ridotto o arginato. Per ottenere delle finestre o portefinestre di buon livello, con isolante e doppi infissi con camera d’aria, i costi sono leggermente inferiori a quelli in legno.

Serramenti in PVC

Il PVC lo conosciamo tutti! È un materiale plastico, molto resistente e malleabile. In questo momento è uno dei materiali che riscontra maggior interesse nel campo degli infissi, grazie all’interessante rapporto qualità/prezzo. Questo materiale consente un buon isolamento termico e acustico, caratteristica molto interessante per determinate zone molto fredde o rumorose. Altro vantaggio dei serramenti in PVC è legato all’estetica: grazie alla vasta gamma di colori e di forme, gli infissi in PVC si adattano a qualsiasi tipo di design. A tutte queste caratteristiche bisogna aggiungere che non richiedono manutenzione: quando si puliscono i vetri, basta passarli con uno straccio umido e tutto è a posto.

Concludendo

In conclusione possiamo dire che, valutando i pro e i contro, gli infissi in PVC sembrano uscire vincenti dalla sfida ma bisogna tenere presente alcuni fattori che possono influire sulla scelta:

  • Il restauro di un appartamento potrebbe dover seguire determinati canoni imposti dal condominio. Gli infissi, infatti, devono mantenere gli standard richiesti nel regolamento condominiale.
  • Nella ristrutturazione di alcuni abitati, in particolare rurali o montanari, diventa obbligatorio l’utilizzo del legno, viceversa nelle zone di mare è consigliato il PVC.
  • Costo: ricordate che al prezzo dei serramenti va aggiunto quello del montaggio.

Ognuno ha le proprie esigenze e queste vengono prima di qualsiasi altra valutazione, indipendentemente dai vantaggi e svantaggi dei materiali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *