Quanto guadagna uno Youtuber?

Youtube

Con il passare degli anni, Internet è sempre più diventato una vera e propria opportunità per giovani e non anche per lavorare. Molti sono stati i personaggi di Youtube che ne hanno fatto un vero e proprio mestiere. Grazie a tipologie di video funzionanti in rete, cogliendo il giusto target di pubblico, tali soggetti sono diventati Youtuber di successo, partendo dal divertimento e sviluppandolo verso una vera e propria professione.

La domanda sorge spontanea: ma si guadagna facendo gli Youtuber? È bene capire una cosa fondamentale per gli Youtuber. Essi guadagnano grazie alle partnership, ovvero nelle collaborazioni con Google. Qualche anno fa bisognava fare un “piccolo imbroglio”, impostando la propria residenza negli Stati Uniti, dato che, in Italia, non si poteva guadagnare con i video. Oggigiorno, tutti sono capaci tramite Adsense di Google, di guadagnare su Youtube.

Il pubblico e le visualizzazioni

Lo stipendio di uno youtuber è influenzato da molteplici fattori e, in primis, dalle visualizzazioni dei suoi video. Il numero delle visualizzazioni può crescere, ma è ben diverso se le visualizzazioni vengono effettuate da un utente anonimo rispetto ad un utente iscritto al canale dello Youtuber in questione.

Ad esempio, trenta iscrizioni ad un canale possono far incrementare notevolmente le visualizzazioni, se questi utenti visualizzano e condividono di frequente il video in questione. Anche la qualità (grafica e di contenuti) dei video può influenzare la resa del guadagno. Per questo motivo, capire anche qual è il vero regolamento per quanto riguarda i fattori di qualità e upload di video è fondamentale, dato che gli sponsor considerano molto questo dettaglio.

Il canale attivo

La costanza è un altro elemento fondamentale. Uno o due video alla settimana, ad esempio, può essere un buon metodo per rimanere in contatto con i propri iscritti e fans, se si desidera raggiungere un buono stipendio. Naturalmente, i video devono risultare, in linea di massima, professionali e qualitativamente buoni.

Un po’ come se fosse un venditore, far uscire video per uno Youtuber è come esporre i propri prodotti al banco di un mercatino. Il prodotto vero e proprio, infatti, è proprio il video stesso. Non sempre, infatti, si hanno periodi proficui, bensì può capitare che le visualizzazioni scendano improvvisamente o aumentino, tutto in base al modo di gestire il proprio canale ma anche, diciamolo, ad un pizzico di fortuna.

Calcoli di guadagni

Due sono le teorie che circolano in rete per quanto riguarda il guadagno degli Youtuber. Sappiamo che ogni 1000 visualizzazioni, lo Youtuber guadagna 7 euro circa. Facendo un semplice calcolo, per guadagnare 700 euro, un video deve raggiungere circa 100.000 visualizzazioni. L’altra teoria, consiste nel guadagnare in base alla divisione per mille con il numero delle visualizzazioni. In questo caso, se si ottiene 50.000 visualizzazioni si otterranno circa 50 €.

In tutti e due i casi, si può capire che si necessita di raggiungere un numero molto alto di visualizzazioni per guadagnare. Questo necessita lavoro, costanza e interesse a raggiungere un ampio raggio di persone. In sintesi, c’è bisogno di lavorare molto se si desidera farne un vero e proprio mestiere. Raggiungere un target di pubblico, fare video di qualità e rimanere costanti non è cosa da poco e, oltre che talento, ci vuole molta dedizione. Non per questo, fare lo Youtuber è una via inverosimile, bensì è una nuova strada da percorrere, se si ha la passione nel fare video e proporre idee originali e attraenti per il pubblico del web.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *