Quanto costa la vita in Germania

Berlino Governo

Il costo della vita è un dato molto variabile e dipende da vari fattori come in ogni parte del mondo. Sicuramente il costo della vita in alcune parti della Germania sarà più alto che in Italia, e in altre parti sarà più basso.

Il costo della vita è necessariamente da mettere in relazione con quello che si guadagna. Nella stessa città a qualcuno il costo della vita può sembrare molto alto, e a qualcun’altro molto basso, quando il costo della vita in quella città per tutti e due è lo stesso, ma in base a ciò che si guadagna si hanno percezioni distinte.

In Germania questo dato che determina il costo della vita viene chiamato Lebenshaltungskosten. Vi propongo a questo punto alcuni dati dello statista (Il portale tedesco delle statistiche) che rileva un’ uscita per ogni famiglia di una media di 2.310 € al mese nel 2012 (in questo dato influiscono le spese di energia, alimentazione, arredamento, salute, ect.).

In Italia invece per una coppia è intorno ai 1.500€ (fonte: justlanded.com).
Quindi c’è una bella differenza di 810€, ma non fatevi ingannare da i numeri, perché tutto è relativo infatti, se invece vediamo le percentuali dello stesso dato il punto di vista cambia molto.
Gli stessi dati visti in termini di percentuali sono i seguenti: In Germania si spende intorno al 43% al mese dello stipendio mensile per spese ricorrenti e in Italia intorno all’ 83%.
In poche parole i dati visti così fanno dedurre che, lo stipendio medio mensile in Germania è più alto e inoltre a fine mese al tedesco rimangono molti più soldi.
E’ chiaro che qua parliamo di numeri che si riferiscono alla media. Sicuramente ci sono famiglie o coppie in Germania che non spendono 2.310 € al mese ma 1.500€ e altre famiglie che spendono invece 3.000€ al mese.

Ci vuole anche il giusto senso della misura. Riferendoci alla media, vi rimane quasi il 60% dello stipendio percepito per farvi un bel biglietto per l’Italia e trovare la vostra famiglia.

Quanto rimane dello stipendio e la “Lohnsteuerklasse”

Tanti italiani si trovano in difficoltà dopo un colloquio di lavoro in Germania, perché dopo aver discusso tutto del lavoro con gli eventuali nuovi datori di lavori, anche riguardo lo stipendio, in qualche modo rimane sempre la domanda: Quanto è realmente lo stipendio?Visto che discute di lordo e non di netto.

Spesso in Italia questo problema non si presenta perché si parla direttamente del netto dello stipendio, quindi di quello che alla fine del mese percepiamo direttamente sul nostro conto corrente. In Germania il tema della paga mensile viene sempre affrontato riferendosi al lordo dello stipendio. Sulla differenza tra lordo e netto, Influiscono fattori come le tasse allo stato, l’assicurazione sanitaria e molti altri fattori che riducono lo stipendio percepito realmente alla fine del mese. Per chi è appena arrivato in Germania, ma spesso anche per chi già vive in Germania da tanto, è ancora difficile dire con precisione quanti soldi avrà realmente a disposizione alla fine del mese lavorativo.

Ci sono tantissimi fattori che influiscono sul netto dello stipendio, il fattore più importante è sicuramente la classe di tassazione, la quale ci viene assegnata, questa si chiama in tedesco la “Lohnsteuerklasse” e determina quante tasse dobbiamo cedere allo stato.

Qui la lista e la definizione delle 6 classi di tassazione esistenti e possibili:

Lohnsteuerklasse I:

– stato civile nubile

– vedovo/a dopo il secondo anno dal decesso dal partner (marito/moglie, Partner registrato per le unioni civili)

– divorziato/a

– sposati o partner (di unioni civili) che vivono costantemente separati

– sposati o partner (di unioni civili) di cui uno/a non è tassato interamente in Germania (perché vive e lavoro

all’ estero per esempio)

Lohnsteuerklasse II:

– genitori che crescono i figli da soli e che rientrano nella “Lonsteuerklasse I” e hanno altri diritti ad agevolazioni fiscali

Lohnsteuerklasse III:

– sposati o partner di unioni civili che non vivono costantemente separati e non hanno scelto la “Lonsteuerklasse IV”. Se tutti e due i partner percepiscono uno stipendio, l’altro verrà classificato nella “Lohnsteuerklasse V”. Se il partner non percepisce nessuno stipendio verrà classificato anch’esso nella “Lohnsteuerklasse III”.

– Vedovo/a nel primo anno del decesso del Partner, quando il deceduto fino alla morte ha percepito uno stipendio completamente tassato. I partner non devono aver vissuto costantemente separati fino al momento della morte del deceduto.

Lohnsteuerklasse IV:

– Sposati o partner di unioni civili che percepiscono uno stipendio completamente tassabile e non vivono costantemente separati. Ma se uno dei due rientra nella “Lohnsteuerklasse III”, l’altro non verrà classificato nella “LohnsteuerklasseIV”, ma nella “Lohnsteuerklasse V”. Sposati o partner di unioni civili possono cambiare la “Lohnsteuerklasse” solo una volta all’ anno.

Lohnsteuerklasse V:

– Se tutti e due dichiarano di voler classificare il partner nella “Lohnsteuerklasse III” (vedi sopra “Lohnsteuerklasse III”).

Lohnsteuerklasse VI:

– Per chi percepisce più di uno stipendio.

Quanto si guadagna in Germania

Spesso si dice che in Germania si guadagna molto di più per lo stesso lavoro svolto in Italia. Ma in realtà quanto si guadagna in Germania? Il rapporto sugli stipendi in Germania di StepStone, un portale internazionale del lavoro, ci da qualche risposta.

Nei settori in cui il lavoro è specializzato lo stipendio è stato da sempre tanto ed è in aumento in Germania rispetto all’anno precedente. Così per esempio nel settore della chimica oppure nell’industria farmaceutica i lavori specializzati guadagneranno nel 2016 ancora di più che nel  2015.
Nel settore agricolo, ma anche per i lavori nell’ ambito pubblicitario gli stipendi subiscono un calo.
Dal rapporto di StepStone quindi, si evince una forbice che si apre tra il guadagno in settori differenti.
I primi in lista rimangono come sempre i medici e gli avvocati. Il primo posto si aggiudica il medico con un guadagno medio di 64.000 Euro all’anno (intorno ai 5.333 Euro al mese), gli avvocati invece rimangono vicini con un guadagno medio di 63.000 Euro all’anno (5.250 Euro al mese).
Per questo rapporto sono state intervistate più di 50.000 persone. In genere i lavori nei settori leader della chimica e medicina sono in rialzo del 3%. Allo stesso tempo scendono gli stipendi di chi lavora per esempio in un’agenzia pubblicitaria.

Ecco i tre settori TOP: Banche (64.100 Euro), altri servizi finanziari (63.720 Euro), industria farmaceutica (61.662 Euro).

I settori FLOP invece: Manifattura (34.367 Euro), Hotel e ristorazione (34.711 Euro), Formazione e Istruzione (39.512 Euro).

Gli stipendi non sono uguali per tutti. Lo stipendio dello stesso lavoro può anche variare all’interno della Germania, dipende anche in quale regione si svolge questo lavoro.

Le tre regioni TOP: Assia (57.002 Euro), Baviera (56.801 Euro), Baden-Württemberg (55.604 Euro)
Le tre regioni FLOP: Sassonia-Anhalt (37.701 Euro), Sassonia (38.579 Euro), Meclemburgo-Pomeriania Anteriore (38.649 Euro).

Nota: gli importi degli stipendi indicati sono da considerarsi al lordo. In Germania gli stipendi sono sempre indicati al lordo, per valutare il netto bisogna riferirsi ai singoli casi, perchè dipende da diversi fattori soggettivi, quindi il netto può variare molto da caso a caso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *