Pulizia e cura dell’auto

Pulire auto

Per pulire e tenere nelle condizioni ottimali la nostra quattro ruote, pratica che, come ben sappiamo, aiuta anche a non farle perdere valore nel tempo, si aprono due strade di fronte a noi: la prima è quella di affidarci a professionisti qualificati, la seconda è quella di rimboccarsi le maniche e fare da sé. In molti pensano che quest’ultima sia poco praticabile, ma in realtà, una volta che si hanno i giusti prodotti a disposizione, è davvero semplice. Vediamo come fare.

  • Per prima cosa bisogna acquistare prodotti specifici per automobile, il che non vuol dire spendere centinaia di euro per i prodotti top sul mercato, ma soltanto acquistare detergenti che siano concepiti per essere utilizzati su carrozzeria e cerchi. Spesso quelli che abbiamo in casa, essendo nati per pulire altre superfici, risultano troppo aggressivi.
  • La pulizia va fatta all’ombra, per evitare che i prodotti, seccandosi alla luce del sole, lascino aloni o strisce difficili da togliere.
  • La parte preliminare della pulizia è il risciacquo dell’auto con acqua tiepida, in modo tale da rimuovere polvere, sporcizia e piccoli detriti che, strisciando sotto il panno o la spugna, potrebbero graffiare la vernice.
  • Altrettanto importante della fase di insaponatura è quella del risciacquo e dell’asciugatura. Quest’ultima può essere fatta con spugne morbide o con i panni in microfibra. Una volta utilizzati, panni e stracci vanno tenuti puliti per la volta successiva.
  • Se ci sono macchie ostinate, come la terribile resina proveniente dagli alberi, usate alcol denaturato e un panno morbido, cercate di rimuovere la macchia con movimenti circolari, risciacquate e asciugate.
  • Il tocco da professionista? La passata finale di cera, che liscia la carrozzeria e protegge l’auto da acqua e sporcizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *