Perchè R2D2 è diventato C1P8?

R2-D2-o-C1-P8

Lo sai perchè nei prequel della saga di Guerre stellari (Star Wars), il piccolo robottino è chiamato R2D2? Se hai visto i primi 3 film della saga (1977, 1980 e 1983) l’hai conosciuto con la sigla C1P8.

Anche l’altro robot, D3BO, nei prequel ha cambiato sigla ed è chiamato C3P0. Perchè i droidi C1P8 e D3BO hanno cambiato nome? In realtà non hanno cambiato nome, semplicemente hanno ripreso il loro nome originale, che era stato modificato nella versione italiana.

L’adattamento in italiano fu affidato a Mario Maldesi. Negli anni ’70 i termini anglofoni non erano ancora entrati nella lingua italiana, come invece accade oggi, anche grazie ad internet. Perciò si rese necessario modificare i nomi e non solo quello del droide star wars. Per esempio Leia,  alle orecchie degli italiani, soffre di una mancanza a causa dello iato di tre vocali di fila. L’aggiunta della “l” compensò questa mancanza e la principessa fu ribattezzata  “Leila” nella versione italiana. Han Solo, presentava la”h” aspirata. Sostituendola con la “i” si ottenne “Ian Solo“, molto più semplice e naturale da pronunciare per un italiano.

Ma perchè R2D2 è diventato C1P8? La scelta di Lucas di chiamare il robottino R2D2 è dovuta alla sua volontà di elevarlo rispetto agli altri droidi (nel suo sistema era memorizzato lo schema tecnico della Morte Nera) e anche per renderlo più umano, nonostante l’aspetto. La pronuncia inglese di R2-D2, (da leggere Ar Tiù – Di Tiù) presenta l’assonanza “Artiù/Arthur”. In italiano la pronuncia R2-D2 del robottino star wars non rende lo stesso effetto di simpatia della versione inglese. E chiamarlo Arturo non avrebbe di certo migliorato l’effetto. Come mantenere in italiano l’effetto simpatia? Partendo dalla sigla degll’ altro robot (C3P0) si iniziò con la “C”, alla quale si fece seguire il numero 1: si ottene Ciuno, che si adatta bene al personaggio (1 è il numero più piccolo) ed è più simpatico di Erredue. Con la “p” e il numero 8 si ottiene Piotto (molto vicino a Pinotto) e il risultato finale (Ciuno Piotto) provoca la stessa simpatia che R2D2 provoca nella versione inglese. Un adattamento non è mai una traduzione, non solo, è importante sopratutto riuscire ad ottenere lo stesso effetto provocato nella versione originale.

Con i nuovi prequel la Lucasfilm ha deciso che i nomi non dovessero più variare dopo i doppiaggi nella varie lingue, sia per uniformità che per una maggiore semplicità nel controllo del copyright. Di conseguenza, oltre ai nome dei robot star wars, addio anche a “Guerre Stellari” che sarà ovunque  “Star Wars“.

17 commenti

  • Mah non fa ridere..
    faceva più ridere cipollotto

  • Nota: R2 D2 in inglese viene pronunciato Ar tu di tu e non “ar tiu di tiu””…

    • In realtà la pronuncia ‘italianizzata’ è più simile ad AR TIU DI TIU … Anche se il suono TWO non somiglia né a TU né a TIU!

    • Se sentì la versione in lingua originale ti rendi conto che dicono “tiu”e non “tu”… Gli attori sono americani e non britannici… Dicono anche “appol” anziché “eppol”… che vogliamo fare spiegargli che sbagliano la pronuncia e storpiano la purezza del lessico inglese?

      • Errore, la lettera “a” in inglese si legge proprio “a”.
        Sono gli americani (e gli italiani che, da buona e diligente colonia usa) storpiano la “a” in “e”.

  • e perché vader è diventato fenner?

  • Negli anni 70 i traduttori Italiani hanno fatto un cimitero di arrosti tra Film e Manga Giapponesi!!! Erre due d due suonava bene uguale per me. Darth Vader poi….. in Italiano diventa la volpe del deserto!!! Ironico

  • La scelta di C1P8 deriva da una battuta di C3P0 che, dovendo fare la rima per esigenze sceniche, in italiano e’ stata resa come

    “C1P8, stai bene, non sei ROTTO”

    ora se da qui ve ne siete usciti con tutta sta storia dell’essere simpatico, re artu’ e la madonna di lourdes…

    • Forse non sai che in un adattamento i nomi si scelgono ben prima dell’adattamento del copione.
      Pertanto la battuta “non sei rotto” è nata dopo, a seguito della scelta del nome…
      Ed è vera anche la storia dell’assonanza con Artù, ne parla Lucas stesso in un’intervista…

    • Commento intelligente

  • La scelta di Lucas è senza senso.
    Guerre Stellari è molto più incisivo di Star Wars, perchè la nostra lingua è l’italiano. I nomi dei due robot sono migliori nell’adattamento, anche per alcune battute.

  • Concordo anch’io nel non approvare la scelta di Lucas di uniformare ex post tutti i nomi, ormai era fatta… anche se ne comprendo la maggiore semplicità (e migliore gestione dei copyright, cioè del “dinero”).
    Han, Leia e Citrepio ci potevano anche stare ma è evidente che Ciunopiotto è molto più empatico di erreduedidue. Fener sappiamo che fu un errore di traduzione.
    Chissà in quante altre lingue il ritornare alle sigle ed ai nomi originali ha di fatto peggiorato l’effetto fonetico ed emotivo…

  • Nomi simpatici? Lo iato che ci deturpa le orecchie? Non avrebbero mai dovuto modificare nessun nome nella vecchia trilogia, tra l’altro i nomi sono semplicissimi, Han, Leia… Con Darth Fener poi hanno toppato alla grande. Niente hanno sbagliato, punto. Sono contenta che hanno corretto i nomi, certo adesso dopo 40 anni suona strano, ma pazienza, abituiamoci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *