Paella ai frutti di mare, la ricetta del famoso piatto tipico spagnolo

paella

La paella ai frutti di mare o “di mariscos” è indubbiamente il piatto spagnolo più conosciuto al mondo. Rivisitato in mille modi, la paella di pesce rimane sempre un ottimo piatto unico, in cui crostacei, verdure e pollo si amalgamano ricordando ambienti esotici.

Sappiamo già tutti che la cucina italiana è insuperabile. Aldilà dei Pirenei però è possibile godere dei sapori mediterranei più particolari, quelli della cucina spagnola: la paella rappresenta il piatto forte di una lunga tradizione che deve il suo nome alla grande “padella” in cui viene preparato.

Difficoltà: facile

Tempo: 30 minuti

Ingredienti per 8 persone:

  • 450 gr di riso
  • 8 gamberi
  • 100 gr di vongole
  • 1 seppia grossa
  • 200 gr di pollo
  • 2 pomodori maturi
  • 10 fagiolini verdi
  • 1/2 cipolla
  • 1 spicchio d’aglio
  • sale
  • pepe
  • 4 cucchiai di olio d’oliva extravergine
  • 1/2 dado di pollo
  • zafferano in polvere
  • 50 ml di vino bianco
  • spicchi di limone

Procedimento

Sciacquare il riso, poi metterlo a sgocciolare in un colapasta. Lavare i gamberi in acqua salata e asciugarli. Privarli dell’intestino, aiutandovi con uno stecchino, e levare le zampe. Lavare molto bene le vongole. Dividere la sacca della seppia dai tentacoli e togliere l’intestino. Levare anche la cartilagine e sciacquare la seppia internamente. Asciugarla e toglierle la pelle, poi tagliare la sacca, creando degli anelli dello spessore di 7 – 8 mm. Eliminare le ventose e dividere i tentacoli.

Incidere una croce sulla pelle dei pomodori, immergerli in acqua bollente e poi sbucciarli. Levare i semini e tagliarli a dadini. Mondare e tagliare in due i fagiolini, poi tritare sia cipolla che aglio. Tagliare il pollo a cubetti ed insaporite con sale e pepe. Scaldate un cucchiaio e mezzo di olio in un’ampia casseruola. Metterci il pollo e, a fuoco moderato, fargli prendere una bella doratura. Trasferirlo quindi in una terrina.

Mettere nella casseruola l’aglio e le vongole e farle saltare su fuoco alto. Quando l’aglio incomincerà a imbiondire, allora aggiungere i gamberi e la seppia. Farli saltare, aggiustando di sale e pepe. Aggiungere poi i pomodori, i fagiolini e il vino bianco. Quando le vongole si saranno aperte, spegnere il fuoco e trasferire tutto, sugo compreso, nella terrina del pollo.

Lavare la casseruola, poi far scaldare 2 cucchiai e mezzo di olio. Aggiungere la cipolla e farla soffriggere su fuoco moderato. Quando si sarà appassita, aggiungete il riso e tostatelo per 5 -6 minuti, mescolando. Preriscaldare il forno a 180°. Scaldare in un pentolino 600 ml di acqua, aggiungere il dado e un cucchiaino di sale. Poco prima di raggiungere l’ebollizione, aggiungere lo zafferano. Spegnere il fuoco.

Mettere la casseruola con il riso su fuoco moderato e versarci il brodo. Cuocere, mescolando con la spatola di legno, per 4 – 5 minuti. A tempo debito, incorporare tutti gli ingredienti della paella e mescolare il tutto. Spegnere il fuoco. Trasferire i tutto in una teglia ed infornare, a 180° sulla griglia centrale per circa 15 minuti. Servire decorando con spicchi di limone. Buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *