I cambiamenti nel mondo dell’ortodonzia e l’innovazione di Andrews

Ortodonzia

Il mondo dell’ortodonzia sta subendo dei grossi cambiamenti: i metodi e le tecniche classiche che abbiamo imparato a conoscere sono stati gradualmente modificati in particolare dopo la nascita della tecnica “straight wire”, in italiano “filo dritto” creata da L. Andrews e aggiornata dallo stesso.

Queste novità portano e portarono, al tempo della loro uscita, una ventata d’aria fresca nel panorama delle tecniche di diagnosi, novità capaci di rivoluzionare alla radice il mondo dell’ortodonzia e le sue tecniche.

La rivoluzione di Andrews

È degli anni 80 la teoria ortodontica di Andrews; un vero e proprio cambiamento radicale che ha portato all’introduzione del primissimo apparecchio “straight wire”. Stiamo parlando di una apparecchiatura capace di facilitare il posizionamento dei denti e studiata in modo da andare a togliere tutta una serie di pieghe superflue che impegnavano l’ortodontista.

Questo accadeva attraverso l’utilizzo di nuovissimi “brackets”, studiati appositamente per ottimizzare la posizione dei denti e la loro rispettiva inclinazione. La particolarità di questi pezzi era proprio quella di avere inclinazione e posizione per ogni singolo dente, così da ottenere un controllo totale sulla dentatura.

La storia di questa rivoluzione ha però radici ancora più profonde; dobbiamo infatti andare a scavare negli anni 70 per trovare il famoso articolo “le sei chiavi per una occlusione normale” scritto da Andrews. Questo lavoro è uno studio sull’occlusione, una delle opere più vaste mai dedicate al tema in tutta la letteratura odontoiatrica. In questo testo Andrews elenca le “6 chiavi di dell’occlusione”: obiettivi occlusali di trattamento cristallini e chiaramente misurabili. Queste chiavi sono negli anni diventate un elemento portante di tutta la odontoiatria, riconosciute a livello universale e utilizzate quotidianamente da milioni di dentisti professionisti.

Padroneggiare Straight wire e le 6 chiavi

Per padroneggiare al massimo queste tecniche e queste conoscenze vengono organizzati corsi di ortodonzia dedicati, volti proprio alla conoscenza approfondita di una innovazione tanto semplice quanto innovativa.

Si parla infatti di una nuova concezione, o diversa concezione, di tutto il panorama dentistico e della diagnosi così come della costituzione degli apparecchi dentali (semplificati e ottimizzati).

Andrews diventa così un luminare capace di introdurre una novità assoluta e di gettare le basi per studi successivi che hanno portato in tempi recenti ad un miglioramento costante delle sue teorie e delle sue tecniche, trasformando quella da lui inaugurata, in una delle più fortunate e durature tecniche di ortodonzia a livello mondiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *