Lipotimia: cause e crisi lipotimica

Affaticamento

La lipotimia è una condizione che può portare ad una sensazione di debolezza generale, oltre che confusione. Può avere molteplici cause, come il caldo, la pressione bassa e nelle persone molto sensibili,forti emozioni. Non porta a una totale perdita di coscienza ma richiede comunque la necessità di stendersi o sedersi. In questi casi il nervo vago (chiamato anche pneumogastrico) è responsabile del rallentamento cardiaco che porta alla crisi lipotimica. Vediamo ora quali sono i sintomi più comuni e come controllare questo fastidioso problema.

Sintomi comuni

I sintomi possono essere svariati, anche in base alle cause che portano alla crisi lipotimica, di seguito ne vedremo alcuni tra i più comuni.

La lipotimia può portare ad uno stato di confusione, dove la testa risulta vuota e la capacità di ragionamento è leggermente inibita, insorge spesso anche un indebolimento muscolare, oltre che un senso di spossatezza generale. A ciò si aggiungono giramenti di testa, vertigini, nausea e nei casi più gravi vomito. Durante la crisi, la sudorazione potrebbe diventare eccessiva e la vista potrebbe offuscarsi. È ben importante distendersi in un luogo tranquillo non appena i sintomi si verificano, anche per evitare cadute che potrebbero risultare pericolose. Tutto questo è causato da una scarsa irrorazione di sangue al cervello, sdraiarsi è quindi utile perché riporta il corpo a funzionare di nuovo in maniera normale.

Cause della lipotimia

Le cause possono essere svariate, da malattie del sistema cardiocircolatorio al semplice stress, è quindi importante consultare un medico che, nel caso, vi prescriverà un encefalogramma e un elettrocardiogramma per capire quale è il problema.

Nelle persone molto sensibili possono presentarsi crisi lipotimiche causate da una riduzione della funzione cardiaca con conseguente vasodilatazione.

Anche un movimento brusco, come l’alzarsi velocemente da una sedia può causare una crisi, in questo caso il difetto del tono muscolare porta il sangue a ristagnare e a non circolare bene immediatamente.

Nel caso di una forte crisi si potrebbe arrivare alla sincope, ossia la totale perdita di coscienza. Di solito non comporta gravi danni se non quelli causati, eventualmente, dalla caduta.

Come curare la lipotimia

Non vi sono farmaci da dover assumere (a meno che la lipotimia non sia dovuta a problemi di pressione, ad esempio, che solo un medico può eventualmente diagnosticare), in quanto la condizione non è cronica ma transitoria e di breve durata, oltre che perlopiù imprevedibile. È importante però, nel caso queste crisi si verifichino spesso, consultare il proprio medico e fare visite più approfondite per scongiurare patologie gravi come l’epilessia o problemi cardiaci e neurologici.

Durante la crisi vi sono alcuni accorgimenti che potete prendere come ad esempio sdraiarvi al primo insorgere dei sintomi e, nel caso qualcuno fosse con voi, farvi aiutare a tenere le gambe alzate così da favorire la circolazione del sangue e quindi ossigenare meglio i muscoli. Pur essendo una condizione transitoria e innocua è importante che un medico escluda cause gravi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *