Infissi in PVC: sono davvero dannosi per la salute?

infissi-pvc-salute

Pvc cancerogeno? Gli infissi in cloruro di polivinile sono veramente dannosi per la salute?

Negli ultimi anni, si è assistito al crescente uso del pvc in diversi settori industriali. Questo fenomeno ha scatenato delle polemiche riguardo i suoi potenziali effetti dannosi sulla salute umana.

Su questo argomento sono, poi, sorte delle vere e proprie opinioni contrastanti, da parte di studiosi e ricercatori, che hanno analizzato l’ipotesi di correlazione tra tumori e pvc.

In particolare, si è molto discusso sulla relazione tra l’uso del pvc ed insorgenza di tumori al fegato (emangiosarcoma), ai polmoni ed ai testicoli.

Il pvc o cloruro di polivinile è un materiale plastico con cui, oggi, vengono prodotti diversi oggetti di uso quotidiano: giocattoli per bambini, bottiglie, apparecchiature mediche, oggetti per la casa, componenti delle auto, tubi dell’acqua ed anche infissi e serramenti. Il nostro contatto con questo materiale è praticamente inevitabile.

INFISSI IN PVC: NIENTE RISCHI PER LA SALUTE

Se all’interno delle nostre case abbiamo installato degli infissi in pvc, non dobbiamo nutrire alcun timore: il pvc non è cancerogeno.

Come spiega un esperto, il Dott. Cuberu dell’Università di Madrid: “non esistono studi certi, né un numero di prove affidabili per accertare che gli infissi in cloruro di polivinile siano correlati all’insorgenza di tumori e pertanto dannosi alla salute di uomini ed animali”.

Al contrario, potremmo invece notare un crescente interesse nei confronti del cloruro di polivinile per la produzione di porte, finestre e altri tipi di serramenti per case ed uffici.

Il PVC ha apportato enormi cambiamenti e vantaggi, nell’ambito della produzione di serramenti di nuova generazione.

Questo perché rappresenta un materiale estremamente duttile e resistente agli agenti atmosferici.

La produzione e la richiesta di mercato degli infissi in cloruro di polivinile è notevolmente triplicata negli ultimi 10 anni.

A partire dal 2006, in Italia sono state introdotte dal Governo delle detrazioni fiscali sulle spese sostenute per interventi di ristrutturazione edilizia (IRPEF ed IRES).

La legge di stabilità 2016 ha mantenuto e prorogato questi ecobonus fino al 31 Dicembre 2016, al fine di promuovere lo sviluppo delle energie rinnovabili e del risparmio energetico.

Tali agevolazioni fiscali sul risparmio energetico al 65% hanno come obbiettivo principale la riduzione della dispersione di energia che avviene con i vecchi infissi in alluminio.

Infissi che non sono in grado di trattenere il calore (e la temperatura ottimale) all’interno degli ambienti domestici (a causa del ponte termico, come invece accade quando vengono installati dei serramenti in pvc .

Ecco allora alcuni dei vantaggi che si possono ottenere installando degli infissi in pvc in casa:

  • mantenere un perfetto isolamento termico in tutte le stanze,
  • ridurre caos ed rumori che arriva dagli ambienti esterni,
  • favorire il benessere pscofisico di ogni membro della casa,
  • mantenere inalterate le prestazione dell’infisso; garantendo massima durata nel tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *