Foto della luna con telescopio SkyWatcher 70/900

luna

Un giorno potreste decidere di acquistare un telescopio, per voi o per farne un regalo. Ma quale acquistare? Digitando su internet “consiglio per il primo telescopio” si ottengono come risultato decine e decine di pagine di forum e blog in cui se ne discute. Ma se siete assolutamente privi di ogni minima nozione le tante informazioni da leggere risultano “troppo” tecniche e necessitano di ulteriore ricerca per comprenderne il significato. Probabilmente sarebbe più semplice e chiarificatore annotarsi il nome di qualche telescopio e fare qualche ricerca su youtube per vedere video che appassionati di tutto il mondo hanno realizzato. Anche se questo non vuol dire che sarete capaci di fare altrettanto. Oltre al telescopio e all’ abilità nell’utilizzarlo, ci sono varie componenti, come telecamere e software, che possono far variare di molto i risultati ottenuti, rispetto a quello che vedrete attraverso l’ oculare.

Io personalmente mi sono affidato direttamente ai consigli del negoziante al quale mi sono rivolto, chiedendo di suggerirmi un buon telescopio per iniziare e lui mi ha consigliato uno SkyWatcher 70/900.

Per me andava benissimo, tra l’altro era uno dei più belli fra tutti quelli già montati che potevo vedere nel negozio, perchè il suo stile classico si avvicinava allo stereotipo di telescopio che avevo creato nel mio immaginario. L’avrei acquistato anche senza saperlo usare per quanto era bello, anche se sarebbe davvero uno spreco tenerlo in casa solo come soprammobile. Dopotutto il suo fascino dipende non solo dalla forma ma da quello che ci si può fare. E appunto cosa può fare uno SkyWatcher 70/900?

Non posso mostrarvi quello che vedono i miei occhi quando osservo la luna con il telescopio ma posso mostrarvi le foto che ho scattato appoggiando una vecchia macchina digitale da 5 megapixel sull’ oculare, nel momento in cui l’immagine che visualizzavo sullo schermo lcd sembrava buona e le mie mani abbastanza ferme. Ovviamente non è questo il metodo convenzionale per scattare delle foto. Anzi per ottenere delle foto di qualità è necessario realizzare un video e attraverso determinati software estrarre il migliore frame fra le migliaia di frames ottenuti.

Quindi le foto che state per vedere non corrispondono a quello che ho visto con i miei occhi attraverso l’oculare, ma sono leggermente mosse perchè la macchina fotografica stando fra le mie mani non era perfettamente ferma.  Quindi mostrano un risultato nettamente inferiore in termini di definizione dei contorni, rispetto a quello che vede l’occhio attraverso il telescopio.

Le foto inoltre presentano diverse dimensioni perchè sono state scattate utilizzando differenti tipi di lenti davanti all’oculare, che ingrandivano l’immagine.

In conclusione posso dire che con lo SkyWatcher 70/900 si può osservare benissimo la luna (molto meglio di quello che mostrano queste foto) ma dopo pò di tempo potreste restarne delusi perchè non è possibile vedere tutto il resto dei pianeti allo stesso modo. Ovviamente direte, visto la notevole differenza che si coglie anche ad occhio nudo quando alziamo gli occhi al cielo. Ma da neofita speravo di vedere molto di più con un telescopio, pur da principianti. Ma essendo appunto all’ inizio, magari qualcuno potrebbe contraddire quello che ho scritto e suggerire come ottenere risultati migliori anche con questo telescopio, che resta comunque bellissimo con la sua forma classica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *