Dove si trova il fegato?

Fegato

Sapere dove si trova esattamente il fegato è molto importante perché aiuta ad individuare meglio la provenienza di determinati dolori. Non sono pochi gli individui che confondono il mal di stomaco con una colica di reni o un attacco di colite.

Dov’è posizionato e a cosa serve il fegato?

La ghiandola epatica è sospesa dietro le costole sul lato destro del corpo, nella parte superiore all’addome, proprio sotto il diaframma. Per essere ancora più precisi possiamo dire che si trova tra colon traverso e stomaco. La sua forma ricorda un triangolo con gli angoli arrotondati e la parte più ampia si distende all’interno del fianco. Si tratta della ghiandola più grande del corpo umano e pesa circa 1,5 kg! Il fegato svolge diversi ruoli, tutti essenziali per la sopravvivenza. Oltre a fungere da deposito di glicogeno (metabolismo dei glucidi) l’organo epatico cosa fa? Svolge una lunga lista di lavori:

  • Interviene nella sintesi degli acidi grassi;
  • Funge da deposito di vitamine e ferro;
  • Metabolizza l’alcol etilico;
  • Distrugge i globuli rossi a fine ciclo e li metabolizza recuperando il ferro dell’emoglobina;
  • Converte l’acido lattico in glucosio;
  • Riveste un ruolo indispensabile nell’eliminazione di scorie e tossine introdotte nell’organismo attraverso inquinamento, alimentazione e farmaci;
  • Interviene nella sintesi degli ormoni, degli aminoacidi, delle proteine plasmatiche e nel catabolismo delle proteine.

Tutte le funzioni che svolge il fegato sono il motivo per cui è indispensabile individuare immediatamente ogni piccola alterazione, in modo da poter intervenire immediatamente.

Quali sono i problemi che possono affliggere il fegato?

I problemi che possono intaccare al nostra ghiandola epatica sono di vario genere, alcuni leggeri, altri risolvibili con un intervento altri, purtroppo, senza soluzione. Prima di parlare delle problematiche legate al fegato, ricordiamo sempre che l’alimentazione errata è spesso la causa di molti disturbi che affliggono l’essere umano. Un abuso di alimenti grassi può portare alla steatosi del fegato, ossia l’ingrossamento dovuto al grasso accumulato. In questo caso basterà ristabilire un’alimentazione regolare e fare una cura che aiuta a smaltire gli accumuli di grasso. Anche l’abuso di alcol è un grosso nemico del fegato e se non eliminato può portare alla cirrosi epatica.

Quante volte avete sentito parlare di calcoli biliari o colica di fegato? Nella sacca che contiene la bile (chiamato umore nero dalla medicina orientale) si possono formare dei calcoli che hanno una struttura dura e sferica, ma non liscia. Questi interferiscono con il regolare funzionamento epatico, quindi vanno trattati con una cura o chirurgicamente.

All’interno del fegato si possono creare anche delle cisti. Queste, a differenza dei calcoli, non creano nessun problema e sono completamente asintomatiche, tanto che si vedono solo a seguito di un’ecografia. Con il passare degli anni, le cisti epatiche, si formano più facilmente, infatti si notato particolarmente nelle persone anziane.

Sembra che tutti i problemi del fegato prendano il via dall’ostruzione dei dotti biliari che, a quel punto, non possono più svolgere correttamente il loro lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *