Come aprire una lavanderia in franchising

lavanderia franchising

Al giorno d’oggi, vista la vita frenetica e il poco tempo a disposizione, sono molte le persone che hanno deciso di aprire una lavanderia in franchising.

Aprire una lavanderia non è un’impresa difficile ma se non si conoscono tutte le procedure burocratiche è molto facile perderne il controllo e quindi il guadagno.

Secondo una recente ricerca è stato dimostrato che in questi ultimi anni, molte sono le lavanderie a gettoni che sono sorte. Sicuramente questo tipo di attività richiede una spesa iniziale più alta, ma con il passare del tempo però, è possibile abbattere i costi del personale.

Se il tuo desiderio è quello di metterti in proprio allora questa guida fa proprio al caso tuo.

Meglio scegliere una lavanderia in franchising o no?

Sicuramente aprire una lavanderia in franchising è la scelta migliore. Vuoi sapere il perché? Ecco il motivo: essere subito affiancati da un’azienda strutturata si rivela fondamentale, poiché grazie ad un team di esperti e competenti nel settore, non sarà affatto difficile registrare i primi incassi. Inoltre,  sono molte le aziende che offrono il pacchetto completo, chiavi in mano, assistenza tecnica, allestimento in sé della lavanderia in franchising, pubblicità a livello sia nazionale che locale.

Anche dopo l’apertura dell’attività in questione, l’affiancamento del franchisor si concretizza anche nella cura costante dell’aggiornamento professionale.

Quanto costa aprire una lavanderia in franchising?

Generalmente chi decide di avviare un’attività in franchising il costo più o meno va dai 18.000€ ai 55.000€. Ma in questi ultimi anni molte aziende hanno deciso di attuare una formula particolare, ovvero offrire all’affiliato  l’allestimento ad un prezzo molto vantaggioso. Naturalmente chi decide di accettare tale proposta, gli svantaggi non mancano, poiché lasciano l’aspirante imprenditore a curare tutti gli aspetti, e in alcuni casi registrare un marchio del tutto nuovo.

In conclusione, la strada del franchising è sicuramente una buona idea, ma bisogna valutare altresì le prospettive di riuscita del business.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *