Bagni moderni, idee e consigli

bagno moderno

Negli ultimi anni il bagno è stato rivalutato nel suo aspetto estetico. Nuove tendenze e stili mettono in risalto questa stanza, vista sempre di più non come locale di servizio, ma come area di benessere e relax.

Combinare l’esigenza di funzionalità (spesso dovuta anche a metrature ristrette) al desiderio di ricercatezza e comfort è la chiave per creare una stanza da bagno ideale. I bagni moderni sono attualmente i più richiesti perchè essenziali, dalle linee geometriche e senza particolari ornamenti. Si possono realizzare ex-novo, seguendo lo stile dell’arredamento scelto per la casa, oppure si possono scegliere per rinnovare vecchi bagni, sempre seguendo alcuni accorgimenti estetici. Le linee guida da seguire sono, infatti, sanitari lineari e di design, rivestimenti con superfici di materiali differenti e mobili essenziali nelle forme.

Consigli e idee su arredamento bagno moderno

Sanitari, termoarredo, mobili, box doccia e vasche fanno tutti parte dell’arredamento fondamentale per il bagno. Le chiavi dello stile moderno sono la linearità (che riconduce a forme quadrate e rettangolari) e l’essenzialità. Forme pulite ma di design si combinano tra loro per riempire uno spazio in maniera non eccessiva. Per quanto riguarda i sanitari (wc e bidet) si privilegiano quelli a sospensione e dalle forme più squadrate, rispetto ai tradizionali sanitari arrotondati. Anche il colore dei sanitari è mutato nel tempo e nei bagni moderni si vedono sempre più spesso in ceramiche scure.

I lavandini assumono forme diverse ma soprattutto sono realizzati in materiali differenti. I lavabo moderni, oltre che in classica porcellana, sono infatti realizzati in vetro, metallo, pietra o anche in cemento rivestito con mosaico.

Mille modi diversi di interpretare uno stile moderno. I mobili da bagno sono per lo più sospesi ma anche sfalsati su più livelli, come se si trattasse di un arredo living. I box doccia, in particolare vetrati, rimangono il fulcro principale dei bagni moderni. Box spaziosi, con comodi ripiani dove sedersi come in un bagnoturco, con getti idromassaggio o dispositivi di cromoterapia.

Anche le vasche stanno tornando in auge nei bagni moderni, in particolare quelle dalle linee squadrate. I termosifoni si fanno opere d’arte e diventano termoarredo, con modelli salvaspazio ma soprattutto di design: funzionali (con porta asciugamano ad esempio). Anche i complementi d’arredo giocano un ruolo fondamentale nella realizzazione di un bagno. Lampadari, applique, faretti ma anche specchi e mensole possono completare l’arredamento di un bagno moderno, a seconda degli spazi che si hanno a disposizione.

Rivestimento bagno moderno

Il “guscio” del bagno è dato però dal rivestimento che si applica a pavimenti e pareti. Le piastrelle rimangono il prodotto di punta da impiegare nella realizzazione di bagni moderni, ma la novità sta nella combinazione di misure diverse e nella messa in posa su varie altezze. Niente più piastrelle fino al soffitto, ma soluzioni alternative che donano movimento. Altezze basse per le piastrelle dietro a sanitari e mobili-lavabo, molto più alte per rivestire invece vasche e box doccia.

Un bagno moderno consente di mixare forme e misure diverse di uno stesso rivestimento, ma anche tonalità di uno stesso colore. A cambiare sono anche i materiali, non più solo ceramiche e gres porcellanati, ma anche pietre, marmi, carta da parati trattata e sintetici. Di questi ultimi si possono apprezzare le nuove texture ruvide, che richiamano la pelle o il metallo. Tra le novità assolute in fatto di rivestimenti bagni moderni c’è l’utilizzo della resina composta. Si tratta di un materiale resistente ed isolante, in grado di rendere le pareti impermeabili e antimuffa e di dare un tocco di design all’ambiente.
Anche i pavimenti dei bagni moderni si sono evoluti, andando oltre la classica piastrella in ceramica in tinta con le pareti. Oggi il parquet, da sempre tenuto lontano dalle stanze umide, entra di diritto tra le opzioni per i pavimenti bagno. Con i trattamenti più attuali, infatti, il parquet non si rovina, anzi è estremamente impermeabile e resistente. Caldo, accogliente, insomma ideale per una zona dedicata a benessere e relax come il bagno.

In alternativa possono essere utilizzati i finti parquet realizzati in gres porcellanato o pvc. Un altro materiale in voga, come già spiegato per i rivestimenti a parete, è la resina, utilizzata anche per realizzare pavimentazioni. Si tratta della soluzione ideale, e più economica, in caso di rinnovo di un bagno, perchè facilmente sovrapponibile al pavimento preesistente. Anche il cemento, nella versione spatolata, può essere utilizzato per rivestire i pavimenti, donando un aspetto deciso ed “industriale” all’ambiente.

Idee bagno moderno

Se state pensando di rinnovare il vostro bagno o ne state progettando uno nuovo non trascurate l’aspetto dell’illuminazione. La tendenza attuale in fatto di bagni moderni è quella di illuminare la stanza con i faretti da incasso. Questi possono essere posizionati in diversi punti del soffitto in modo che illuminino specifiche zone di utilizzo. Ad esempio i faretti da incasso possono essere posizionati sopra i sanitari, sopra la vasca (meglio se due) o addirittura sopra il box doccia. In questo modo la luce risulta naturale, distribuita uniformemente e utile nelle aree di maggiore utilizzo. Si possono installare con facilità anche nei vecchi bagni, semplicemente realizzando un controsoffitto in cartongesso, senza dover necessariamente spaccare i muri esistenti.
Se amate la comodità e non volete condividere gli spazi con altre persone, optate per il doppio lavabo. Si tratta della soluzione ideale per rendere funzionale anche un piccolo spazio. Esistono infatti mobili bagno di varie misure su cui possono essere posizionati doppi lavelli a bacinella (in ceramica, vetro o addirittura pietra. Oppure si può optare per lavabo doppi incassati direttamente nel mobile.
Un’idea interessante, per creare movimento nella stanza, è quella di sviluppare il bagno su due livelli. Si tratta di un accorgimento semplice ma d’effetto per sopraelevare, di pochi centimetri, un’area rispetto all’altra. Un secondo massetto di cemento o una pedana in materiale naturale tipo parquet possono infatti incorniciare una vasca idromassaggio rispetto al resto del bagno.

Rinnovare o realizzare ex novo un bagno moderno può comportare una spesa più o meno sostenuta. Molto dipende dal tipo di arredo scelto e dai rivestimenti, ma soprattutto dalla metratura del bagno. Con un’attenta ricerca su siti online e negozi si possono però trovare soluzioni convenienti e di design a partire da 4 mila euro.

La spesa maggiore riguarda i rivestimenti. A seconda dei materiali scelti, infatti, i prezzi variano notevolmente. Il costo delle piastrelle, in genere, si aggira sui 15/25 euro al metro quadro, ma si possono trovare anche prezzi sotto i 10 euro al metro quadrato (se si privilegiano finiture semplici) o superiori ai 50 euro (per le finiture più ricercate).

Se puntate su pietre naturali e marmi considerate di dover spendere tra 50/70€ al metro quadrato. A questo costo andrà poi aggiunta la manodopera per la messa in posa dei rivestimenti: più le misure delle piastrelle sono diverse e particolari più il costo aumenta. Per quanto riguarda i pavimenti, quelli in gres porcellanato rimangono la soluzione più economica, insieme al parquet.

Ben più costosi invece quelli in marmo ed in resina il cui costo, comprensivo di manodopera, oscilla tra 70/100 euro al metro quadrato.
Discorso a parte per i mobili da bagno moderno, il cui costo deve comprendere mobile, lavabo e rubinetteria. Online si trovano soluzioni di ottima qualità a partire da 500 euro per un mobile completo con misure minime, cioè di 40/50 centimetri di larghezza. Con l’aggiunta di specchi, mensole e armadietti a sospensione si può arrivare anche a 1000 euro (sempre per misure sotto i 50 centimetri).
Per i sanitari (water e bidet) si possono spendere da un minimo di 200 euro a coppia (esclusa rubinetteria) fino ad un massimo di 700 euro per le soluzioni più ricercate. Molto ampio il range di prezzi per le vasche da bagno: le più economiche rimangono quelle da incasso (con prezzi da 100 euro) mentre le più costose sono quelle idromassaggio (da 300 euro). I box doccia rappresentano un altro costo importante nei bagni, sempre che non si scelga la classica cabina in pvc. Il prezzo, che comprende piatto doccia, vetri e rubinetteria, parte da 700/800 euro.

Il costo per un bagno moderno varia in base a diversi fattori, come la grandezza della stanza, i materiali scelti ed il costo di manodopera.

Per risparmiare conviene confrontare più soluzioni. Richiedere più preventivi gratuiti e senza impegno alle aziende specializzate vi permetterà di scegliere la migliore offerta al minor prezzo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *